Pellegrinaggio al Santuario della Madonna di San Luca

14-10-2016 01:26 -

Venerdì 7 ottobre 2016, festa della Beata Vergine del Rosario, noi della classe seconda media dell´Istruzione familiare Mariachiara siamo andati in pellegrinaggio a Bologna al santuario della Madonna di San Luca, tappa del percorso verso il sacramento della Cresima. Siamo arrivati a Bologna in pullman e ci siamo incamminati per arrivare in cima alla collina su cui si trova il santuario. Abbiamo impiegato circa 40 minuti ma a noi sono sembrati molto meno, perché abbiamo parlato e scherzato e il tempo è trascorso più velocemente. Quando siamo arrivati ci siamo sentiti a casa, abbiamo fatto merenda nel giardino davanti alla chiesa, poi, divisi in squadre, ci siamo divertiti con dei giochi riguardanti i doni dello Spirito Santo. La mia squadra non ha vinto ma abbiamo passato dei bei momenti insieme e i giochi ci sono serviti a rispolverare un po´ di cose. Alle 11:45 è iniziata la Messa. La cosa che mi è piaciuta di più è stato il coinvolgimento di noi ragazzi: abbiamo pregato per la nostra Cresima, letto le letture, il salmo del giorno, le preghiere e la spiegazione di tutto ciò che serve ad apparecchiare la Mensa Eucaristica. Mentre alcuni di noi leggevano, altri portavano gli oggetti e i vasi sacri sull´altare. Praticamente abbiamo fatto noi la Messa a parte, chiaramente, i momenti più importanti come Consacrazione e Comunione che ha fatto il sacerdote, in questo caso Don Benedetto Usai, il nostro prof di Religione, che è venuto con noi . Altre persone sono venute a Messa, speriamo di essere stati un buon esempio. Finita la Messa siamo andati davanti all´immagine della Madonna di San Luca, posta dietro al tabernacolo. Le abbiamo chiesto di accompagnarci nel nostro cammino.

Siamo poi andati a pranzo nella pizzeria vicina. La pizza era molto gustosa e abbiamo fatto i complimenti a tutto il personale. Il percorso di ritorno è stato più bello dell´andata perché era in discesa: noi maschi lasciavamo andare avanti il gruppo e poi correvamo giù più forte che potevamo. È stata un´esperienza fantastica di amicizia e di preghiera. Un grazie agli insegnanti che ci hanno accompagnato e a tutti quelli che hanno preparato questo progetto pensando a noi e alla nostra Cresima. Un grazie al Signore e alla Madonna che sempre ci stupiscono con la tenerezza del loro amore. Auguro a tutte le seconde medie future di rivivere questa esperienza, magari in un altro posto, perché sarà un tassello fondamentale nel loro cammino verso il sacramento della Cresima.

Tommaso Benatti