top of page

Nuovi loghi per le Scuole ImmaginaChe!

Aggiornamento: 2 feb

Quattro scuole che prendono il nome da quattro persone.


Unire le caratteristiche e gli obiettivi educativi di queste quattro entità alle qualità e ai punti chiave delle storie di queste persone si è tradotto nel progetto di "re-styling" dei loghi.




Quattro loghi concettuali geometrici che ricordano il più classico dei giochi a sfondo

pedagogico, quattro brandmarks estremamente riproducibili da ragazzi di qualsiasi età

nonché quattro figure quasi modulari tra loro con la caratteristica di essere sfruttabili

graficamente in qualsiasi genere di contesto, sia come loghi in purezza che come elementi

visivi secondari.





La concettualità di questi loghi si spiega nella loro geometria, in particolare nei vertici:

  • l'Istruzione Familiare Primaria Lola Sacchetti si identifica in un triangolo, i tre vertici rappresentano i valori della fede, dell’istruzione e della famiglia tanto cari a Lola, mamma, maestra e figlia spirituale di Mons. Pietro Margini.

  • Le istruzioni secondarie di primo grado Rolando Rivi e Mariachiara vengono raffigurate con due quadrilateri. Prosegue il percorso di crescita e di formazione dello studente e si aggiunge un valore, nonché un vertice, che richiama anche una caratteristica di Mariachiara e Rolando: l’amicizia con gli altri e in Cristo.

  • La figura che rappresenta il Liceo Paritario San Gregorio Magno è un pentagono. Le scuole superiori si possono considerare una delle prime scelte che si fanno per indirizzare il proprio futuro entrando nel mondo degli adulti, e il quinto vertice raffigura una tematica affine alla figura del grande santo ovvero la vocazione.

L’aumentare della complessità delle forme corrisponde al percorso di crescita, formazione e

arricchimento dello studente.


Abbiamo desiderato dare una nuova identità grafica, non tanto e solo per questioni estetiche, ma piuttosto per avere un'occasione di confronto tra di noi su quali sono i valori che vogliamo portare, quali sono i pilastri su cui si fondano le nostre scuole e il nostro operare quotidiano, e infine ri-affidare, nuovamente, le scuole alle persone alle quali le abbiamo intitolate.


Tra i desideri c'era anche la volontà di armonizzare le storie delle quattro scuole in un'unica veste grafica e anche rendere maggiormente visibile l'appartenenza al carisma del Movimento Familiaris Consortio (da cui sono stati ripresi tre dei colori delle scuole). Le nostre scuole nascono infatti dalla passione educativa e dall'amore per i giovani del nostro Movimento.



In questo percorso abbiamo coinvolto un ex-studente delle Scuole ImmaginaChe, Martino Bizzi, che ci ha aiutato nella definizione. In uno degli ultimi colloqui di presentazione dei lavori ha esordito così: "non è stato semplice mettere insieme le diverse caratteristiche di ognuno, rispettando l'unicità di ciascuno ma anche unificando e armonizzando il tutto", e la risposta di una delle referenti è stata: "ecco, questo è il nostro lavoro di tutti i giorni!"


Nostro desiderio è essere sempre di più una famiglia unita che vive in comunione, un luogo dove i bambini, i ragazzi, i nostri giovani, possono trovare stimoli per la loro crescita umana e cristiana: essere una comunità educante che risponde alle sfide di oggi. Davvero una comunione che educa alla comunione.




344 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page